Dichiarazione di Chicago 1978

 

 

 

 

 

 

Dichiarazione sull'inerranza biblica 

 

Introduzione

 

L’autorità della Scrittura è una questione chiave per la Chiesa cristiana in questa ed in ogni altra epoca. Coloro che professano la fede in Gesù Cristo come proprio Signore e Salvatore sono chiamati a  dimostrare la realtà del loro discepolato ubbidendo umilmente e fedelmente alla Parola scritta di Dio.
Allontanarsi dalla Bibbia come regola di fede e di condotta, significa essere infedeli al nostro Maestro. Riconoscere la verità completa e l’affidabilità delle Sacre Scritture è essenziale per cogliere pienamente e confessare adeguatamente  la sua autorità.
La seguente dichiarazione riafferma l’inerranza della Scrittura, chiarendo quale sia la comprensione che ne abbiamo e mettendo in guardia contro la sua negazione. Siamo persuasi, infatti, che negarla significherebbe mettere da parte la testimonianza che ne dà Gesù Cristo e quella dello Spirito Santo, come pure rifiutare di sottomettersi alle precise affermazioni che la Scrittura fa di sé come Parola stessa di Dio, caratteristica questa della vera fede cristiana.
Consideriamo essere nostro preciso ed improrogabile dovere fare
quest’affermazione soprattutto di fronte alla caduta della fede nell'inerranza fra molti cristiani, come pure dell’incomprensione che questa dottrina suscita nel mondo in generale.

 

 

Questa dichiarazione consiste di tre parti: […] Clicca qui